Alghe commestibili in cucina, fonte foto Pixabay.com

7 modi per usare al meglio le alghe commestibili in cucina

Prova i più sorprendenti cibi del futuro: unisciti alla rivoluzione!

Le alghe commestibili, spesso trascurate nell’alimentazione occidentale, stanno guadagnando sempre più popolarità grazie ai loro riconosciuti e numerosi benefici per la salute e il loro sapore unico. Questi organismi marini ricchi di nutrienti offrono un’ampia varietà di opportunità culinarie, aggiungendo profondità di sapore, texture interessanti e un tocco di eleganza ai piatti.

Se in Occidente gli esperti di cucina si stanno rendendo conto dei vantaggi legati all’uso di questi alimenti, nella tradizione culinaria di molte culture, specialmente in quelle asiatiche, rappresentano un elemento importante. Possono essere utilizzate in una varietà di modi e offrono benefici nutrizionali interessanti.

I principali tipi di alghe commestibili: quali assaggiare?

Insalata di alghe wakame, fonte foto BigStock
Insalata di alghe wakame, fonte foto BigStock

Sono svariate le varietà di alghe commestibili impiegate in cucina. Tra le più note citiamo la Nori, l’alga rossa più conosciuta al mondo principalmente per il suo impiego nella preparazione del sushi e che la rende per questo tra le più popolari ed apprezzate. Ha un sapore leggermente salato e una consistenza croccante.

Un’altra varietà è la Wakame: questa alga verde scura è spesso utilizzata nella zuppa di miso e nelle insalate giapponesi. Ha un gusto delicato e una consistenza tenera. Il suo contenuto di proteine e calcio la rendono perfetta per le diete vegane.

L’alga Kombu viene utilizzata ampiamente per preparare il celebre brodo dashi. E’ un alimento ricco di umami e conferisce profondità di sapore ai piatti. Quest’alga bruna ha un sapore dolce ed è venduta secca o in polvere. In quest’ultima versione viene impiegata soprattutto per la preparazione di un tè particolare chiamato kombucha.

L’alga Dulse, con il suo colore rosso scuro e il sapore salato e leggermente piccante, è ottima per insaporire piatti come le insalate o per essere consumata come snack. E’ possibile anche sminuzzarla sulle verdure grigliate o aggiungerla al brodo per esaltarne il gusto.

Non meno importante è l’Agar-Agar: si tratta di un gelatificante naturale che è spesso utilizzato come sostituto della gelatina in gelati, dessert e gelatine vegetali.

Come utilizzare le alghe commestibili in cucina: le 7 modalità

Alghe commestibili, sushi (fonte foto Pixabay.com)
Alghe commestibili, sushi (fonte foto Pixabay.com)

L’uso in cucina di alghe commestibili prevede diverse modalità. Prima del loro impiego è importante conoscere le caratteristiche specifiche di ciascuna di esse poiché possono variare notevolmente in termini di sapore e texture. Ma vediamo quali sono i principali modi per usarle per la realizzazione di squisiti piatti.

  1. Insalate di alghe: questa è una delle modalità più comuni. Le alghe possono essere consumate crude in insalate, spesso accompagnate da condimenti come salsa di soia, aceto di riso e sesamo. Wakame e Dulse sono ottimi per arricchire le insalate con sapore e nutrienti. Basta reidratare l’alga secca in acqua fredda prima di aggiungerla all’insalata.
  2. Sushi e maki: le alghe Nori in particolare sono un componente essenziale per avvolgere il riso e gli altri ingredienti. Offrono un sapore distintivo e una consistenza croccante. Può essere tostata leggermente per intensificarne il sapore prima dell’uso.
  3. Zuppe e brodi: le alghe sono spesso aggiunte a zuppe e brodi per aggiungere sapore e nutrienti. In Giappone, ad esempio, il dashi, un brodo base, spesso include alghe Kombu. Basta immergere il kombu in acqua fredda per estrarre il suo sapore e sfruttarne al massimo il gusto e le proprietà benefiche.
  4. Condimenti e salse: questi super food dalle svariate proprietà possono essere utilizzati per preparare condimenti e salse come il nori condito, che può essere spolverato su piatti come il riso o il popcorn per un tocco di sapore salato. Tritare finemente le alghe e aggiungerle a condimenti come il pesto o le salse per pasta per un tocco extra di sapore marino.
  5. Contorni: le alghe possono essere cotte e servite come contorno. Possono essere saltate in padella con olio e aglio o preparate in altre variazioni.
  6. Snack: esistono anche snack a base di alghe, come le alghe arrostite e condite con sale o altri aromi per una merenda salata o da utilizzare in sfiziosi aperitivi ed antipasti. In tal caso le alghe si presentano come un’opzione sana e croccante, ricca di sapori, minerali e vitamine.
  7. Integratori alimentari: non meno importante l’uso di integratori alimentari a base di alghe per ottenere i benefici nutrizionali senza doverle impiegare nella realizzazione di ricette. Le alghe, come la spirulina, la chlorella, il fucus e le alghe brune, sono ricche di vitamine, minerali, antiossidanti e altre sostanze nutritive che possono avere diversi benefici per la salute.

Consigli per l’acquisto e la conservazione

Alghe commestibili, fonte foto: Pixabay
Alghe commestibili, fonte foto: Pixabay

Quando parliamo di alghe commestibili, prima di passare al loro impiego in cucina dobbiamo prendere in esame le migliori fonti in grado di garantirne sicurezza, affidabilità e qualità. Per questo è fondamentale affidarsi a negozi di alimenti naturali, supermercati o siti web ben forniti ed in grado di offrire solo prodotti eccellenti sotto tutti i punti di vista.

ACQUISTA SPIRULINA ORGANICA SU 21BITES

Una volta acquistate, le alghe commestibili vanno conservate in un luogo fresco e asciutto, preferibilmente in un contenitore ermetico per preservarne la freschezza.

E’ buona regola controllare la data di scadenza sulle confezioni e utilizzare le alghe prima del tempo indicato per garantire la massima qualità e freschezza.

Per concludere, le alghe commestibili sono un’aggiunta versatile e nutriente alla cucina, poiché offrono una vasta gamma di possibilità culinarie. Sperimentare con diversi tipi di alghe e scoprire come possono arricchire i vari piatti con il loro sapore unico e i loro benefici per la salute può contribuire ad un uso intelligente di questi alimenti.

Sushi, zuppe o insalate: le alghe possono trasformare i piatti più semplici in esperienze culinarie straordinarie, offrendo un delizioso assaggio dell’oceano ad ogni morso.

Ti è piaciuto l'articolo?
[5/5]
Alimenti del 21° secolo
Partecipa alla discussione

Seguici su Twitter!